padova islam


Vai ai contenuti

Privacy Policy - Informativa

Informativa generale ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n° 196. Consenso all'installazione dei cookie di ShinyStat.

In evidenza



Master Universitario
I Livello
Dialogo interreligioso
Anno accademico 2017 - 2018

"L'altro nella didattica delle religioni"

Giornata del dialogo 2017


27 ottobre 2017

Appello per la XVI Giornata
del dialogo cristiano-islamico

Il ruolo delle donne
nel dialogo
interculturale e interreligioso

Notizie



Legge anti moschee alla veneta
(L. Bortoli,
La difesa del popolo, 10.04.2016)

Islam italiano e istituzioni
(M. Bombardieri,
Il Regno-attualità, 4/2016)

Islam padovano
(G. Zatti,
La difesa del popolo, 07.02.2016)


Ramadan 2017

Commissione Episcopale per l'ecumenismo
e il dialogo interreligioso della CEI

Messaggio per l'inizio del Ramadan 2017

Pontificio Consiglio
per il dialogo interreligioso

Messaggio per la fine del Ramadan 2017

Messaggio in lingua araba
Messaggio in lingua francese
Messaggio in lingua inglese

Natale, presepio e religioni

il video con Miryam di Qaraqosh




Guarda il video
con
Miryam di Qaraqosh

Italia musulmana?

Integrazione e dialogo


Servizio speciale

"Integrazione e dialogo"
06.07.2014


Corano

Il Corano in italiano e arabo

CEI: schede pastorali



CEI, Ufficio per l'ecumenismo e il dialogo.

Schede pastorali per una conoscenza
più approfondita dell'islam.


Ad Gentes 1/2013

In libreria

ABC delle relazioni

Al cinema

Pubblicazioni del Servizio

Il CoranoLe comunità cristiane e i musulmaniDi fronte all'IslamPer una cultura della paceLa mia Chiesa di Turchia








Chiesa e Islam


"La Chiesa guarda con stima anche i musulmani che adorano l'unico Dio, vivente e sussistente, misericordioso e onnipotente, creatore del cielo e della terra, che ha parlato agli uomini. Essi cercano anche di sottomettersi con tutto il cuore ai decreti nascosti di Dio, come si è sottoposto Abramo, al quale la fede islamica volentieri si riferisce. Benché essi non riconoscano Gesù come Dio, lo venerano però come profeta; onorano la sua madre vergine Maria e talvolta pure la invocano con devozione. Inoltre attendono il giorno del giudizio quando Dio ricompenserà tutti gli uomini risuscitati. Così pure essi hanno in stima la vita morale e rendono culto a Dio soprattutto con la preghiera, le elemosine e il digiuno. Se nel corso dei secoli non pochi dissensi e inimicizie sono sorti tra cristiani e musulmani, il sacrosanto concilio esorta tutti a dimenticare il passato e a esercitare sinceramente la mutua comprensione, nonché a difendere e a promovuere insieme, per tutti gli uomini, la giustizia sociale, i valori morali, la pace e la libertà".

Concilio Vaticano II, Nostra Aetate 3.

Cristiani in Iraq



Intervento di Kamel Layachi
(26 agosto 2014)

La dichiarazione
del Pontificio Consiglio
per il Dialogo Interreligioso
(12 agosto 2014)





Home Page | Chi siamo | Sussidi | Documentazione | Percorso annuale | Gruppo di studio | Links | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu